P.za San Giovanni, 30 20080 Cisliano (MI)

02 9018704

Panoramica dentale con Ortopantomografo

ambiente_8

Panoramica dentale con Ortopantomografo

Nel nostro studio potrai effettuare la panoramica delle arcate dentali Esame importante per una corretta diagnosi !

La panoramica dentale è il primo importante esame approfondito che fa il dentista. Si tratta di un esame radiologico che permette di avere chiara la situazione dello stato di salute della bocca.

Il paziente candidato agli impianti

Lo strumento che permette di realizzare un’unica immagine radiografica di denti, ossa mandibolari, seni mascellari e articolazioni temporo mandibolari si chiama ortopantomografo. Si compone di un braccio orizzontale rotante che ha ai lati opposti un film radiografico e un generatore di Raggi X.

L’esame dura pochi minuti e si può svolgere direttamente in studio. Il dispositivo percorre una rotazione di pochi secondi attorno al viso del paziente, che deve rimanere immobile mentre morde con gli incisivi un punto di fissaggio, in modo da mantenere la posizione corretta e immobilizzare la testa.

ambiente_7

PRENOTA ORA LA TUA VISITA!

“ Il mio obbiettivo è quello di offrirvi un trattamento odontoiatrico mirato in un ambiente amichevole e confortevole. Il trattamento migliore per voi? Quello che farei ai miei figli! ” Dott. Francesca Frustagli
ortopantomografo

Chirurgia minimamente invasiva

La panoramica dentale è un esame indispensabile prima di procedere con operazioni chiururgiche o estrazioni perché permette di avere una visione chiara e precisa di quello che si trova sotto le gengive e quindi non visibile ad occhio nudo.

Si utilizza per valutare:

  • una cariosità diffusa
  • valutazione di denti pre-estrazione o denti non fuoriusciti
  • l’allineamento delle arcate
  • valutazione dell’osso mandibolare o del seno mascellare prima di un impianto
  • granulomi i cisti ossee

L’ortopantomografia non è né dolorosa né fastidiosa e nel nostro studio si utilizzano strumentazioni di massima qualità che riducono l’esposizione del paziente ai raggi X.

DOMANDE FREQUENTI o F.A.Q.

COSA SONO GLI IMPIANTI DENTALI?

Gli impianti sono radici artificiali in titanio che vengono posizionati nell’osso mascellare e mandibolare per sostituire le radici degli elementi dentali mancanti.

GLI IMPIANTI DEVONO ESSERE CERTIFICATI?

Sicuramente si devono essere certificati! Perché gli impianti dentali sono presidi medico-chirurgici . Devono essere conformi agli standard di qualità stabiliti dalla Comunità Europea questo per tutelare i pazienti ed i dentisti . Quindi ogni impianto avrà un suo passaporto chiamato “passaporto implantare” , dove sono illustrate le caratteristiche dell’impianto e la casa produttrice , questo documento verrà consegnato al paziente alla fine della terapia.

QUANTI IMPIANTI è NECESSARIO POSIZIONARE?

L’ideale sarebbe posizionare un impianto per ogni dente mancante ad eccezione delle riabilitazioni totali cioè in mancanza di tutti i denti superiori ed/o inferiori . In quel caso il numero degli impianti varia a seconda del caso.

QUALE è LA PERCENTUALE DI SUCCESSO DEGLI IMPIANTI OSTEOINTEGRATI?

La percentuale di successo degli impianti osteointegrati è del 95%. Nei forti fumatori la percentuale si riduce all’ 85%

QUALI SONO LE ALTERNATIVE TERAPEUTICHE PER METTERE I DENTI MANCANTI SE NON SI USANO GLI IMPIANTI?

Ponti fissi che sono ancorati a denti naturali sono indicati solo quando i denti naturali sono stabili e possono supportare il carico masticatorio dei denti mancanti ! I ponti fissi comportano la preparazione cioè la limatura dei denti pilastro con perdita di tessuto dentale!

PERCHE’ SCEGLIERE UNA PROTESI CON IMPIANTI OSTEOINTEGRATI?

Nel caso di dover sostituire uno o pochi elementi dentali i vantaggi rispetto un ponte tradizionale sono i seguenti :

  • Mantenere i denti adiacenti , alla zona edentula dove abbiamo perso i denti naturali ,sani cioè non doverli limare e neanche devitalizzare
  • Mantenimento dell’osso alveolare della zona edentula, dove verranno messi gli impianti , che andrebbe incontro a riassorbimento perché mancante di elementi dentari che mantengono e stimolano la crescita dell’osso!
    Nel caso di riabilitazioni estese i vantaggi della protesi su impianti rispetto alla protesi totale (dentiera) , o parziale (scheletrato)sono :
  • Il ripristino delle capacità masticatorie come se fossero denti normali e quindi benefici masticatori e digestivi , il cibo si tritura in maniera più naturale .
  • Non ci sarebbe riassorbimento delle creste ossee mascellari e mandibolari (cosa che avviene con l’uso delle protesi mobili e semi mobili )mancando tutti o la maggior parte dei denti , l’osso alveolare non viene stimolato dalla masticazione ma anzi si atrofizza(riassorbe)
  • Assenza di dolore alle gengive dovuto all’instabilità della protesi (dentiera)
  • I denti sono fissi con gli impianti non c’è nulla che si muove (cosa che avviene facilmente con la dentiera che si muove e ha bisogno per fissarla sempre della pasta adesiva), Quindi migliorano gli aspetti psicologici del paziente che può mangiare e sorridere sentendo la protesi su impianti come i suoi denti naturali.
  • Con gli impianti non si perde la funzionalità normale dei muscoli facciali , e si ha il recupero di un aspetto naturale e giovanile del viso!
SI PUO’ RICORRERE SEMPRE ALL’IMPLANTOLOGIA ?

Il paziente deve essere visitato con cura non deve avere patologie parodontali (infiammazioni gengivali/piorrea) in questo caso bisogna curare prima queste patologie. Il paziente deve essere bravissimo a mantenere un igiene domiciliare perfetta , ed andare sempre ai controlli col dentista! Il paziente non deve avere malattie sistemiche che non sono tenute sotto controllo farmacologico. Nei pazienti fumatori si riducono le percentuali di successo.

E’ NECESSARIO IL RICOVERO PER METTERE IMPIANTI OSTEOINTEGRATI?

No , non è necessario il ricovero per mettere gli impianti , nella maggior parte dei casi l’intervento viene eseguito in anestesia locale quindi non si sente nulla! Se l’ intervento comporta l’ inserimento di più impianti si pratica una sedazione cosciente , cioè il paziente sveglio ma sedato, viene tolta l’ansia e aumenta il comfort del paziente.

QUALI SONO LE FASI DELLA TERAPIA IMPLANTARE?
  • Prima fase chirurgica :
    gli impianti in titanio vengono inseriti nella zona edentula (dove mancano i denti ).Una volta messi gli impianti si sutura la mucosa e l’impianto rimane sommerso per il tempo necessario che va dai 3 ai 6 mesi a seconda che l’impianto sia messo in mandibola o mascella. In questa fase si ha l’osteointegrazione degli impianti.
  • Seconda fase chirurgica :
    gli impianti vengono connessi con i pilastri protesici in titanio e viene accertata la stabilità dell’impianto. Si aspetta la guarigione gengivale intorno all’impianto e al pilastro protesico.
  • Terza fase o fase protesica:
    una volta guariti i tessuti intorno agli impianti si passa alla costruzione del manufatto protesico definitivo.
IL TRATTAMENTO è DOLOROSO?

No assolutamente l’intervento non è doloroso . Si usano anestetici locali che producono un’anestesia adeguata al tipo di intervento! Terminato l’intervento verranno dati al paziente antiinfiammatori ed analgesici che controllano il dolore postoperatorio.

SEDAZIONE COSCIENTE

La maggior parte dei pazienti che deve sottoporsi ad interventi chirurgici riferisce ansie e paura prima dell’intervento. In questi casi si può usufruire della sedazione cosciente e cioè è una pratica ambulatoriale che permette di ottenere uno stato intermedio tra veglia e sonno mediante la somministrazione di anestetici. La sedazione è chiamata cosciente perché il paziente mantiene la coscienza , con capacità di mantenere la veglia e quindi il contatto verbale e collaborare con il chirurgo orale!

ESISTE LA POSSIBILITA’ DI RIGETTO?

No assolutamente no perché l’impianto in titanio è biocompatibile . Ci può essere una percentuale del 5% di fallimento implantare , cioè l’impianto non si osteointegra ma è un evenienza molto rara! Di solito avviene nella prima settimana dopo l’intervento! Il fallimento invece nel lungo periodo è dovuto ad una non corretta igiene domiciliare del paziente che può portare ad una perimplantite ! E soprattutto non rispetto dei controlli periodici col dentista possono portare all’insorgere di infiammazioni.

QUANTO DURA UN IMPIANTO?

L’impianto può durare tutta la vita se il paziente rispetta una scrupolosa igiene domiciliare e soprattutto rispetta i controlli periodici col suo dentista!

QUANDO UN IMPIANTO FALLISCE COSA SUCCEDE?

Nulla dopo la guarigione dei tessuti , circa due mesi dopo , si può inserirne un altro.

I COSTI DELLE TERAPIE SU IMPIANTO SONO DIMINUITI è VERO?

Si adesso con 4-6 impianti si può riabilitare la bocca mettendo 12 denti , utilizzare pochi impianti ha ridotto il costo delle protesi su impianti. Si parla infatti di protesi sociale perché questa terapia ha abbattuto notevolmente i costi.

IL CARICO IMMEDIATO CHE COSA E’?

Il carico immediato è una tecnica chirurgico protesica che consiste nel riabilitare l’intera arcata edentula superiore o inferiore con gli impianti e nella stessa giornata caricare gli impianti con la protesi fissa .

Sconto del 20% fino al 31 Dicembre

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la pagina della privacy. Per procedere accedendo a tutti i contenuti presenti nel sito, clicca il pulsante "Accetta".